Google
 

venerdì 7 dicembre 2007

"C'è" di Luca Carboni: come demolire una bella canzone

Allora... premetto che tutto ciò che leggerete su questo post è dettato dal mio gusto musicale quindi, se troverete parole negative riferite al vostro cantante preferito evitate di fare inutili polemiche: sono pensieri miei, sono gusti miei, sono impressioni mie.
Fine della premessa.
Dicevo... stamattina, in auto, ho sentito per radio una canzone molto bella, anzi, probabilmente la canzone più bella che abbiano mai cantato gli
Stadio: il titolo è "
C'è".

C'e'
un po' del tuo profumo
dentro il mio maglione
se non lo lavo resta qua...

Una canzone, secondo me, di una bellezza estrema, interpretata in maniera magistrale da Gaetano Curreri, cantante e leader del gruppo; una canzone struggente, commovente, sentita, coinvolgente... insomma, se non la conoscete andate ad ascoltarla direttamente sul sito degli Stadio cliccando qui (spero il link funzioni, non posso verificarlo).
Se ancora non la conoscete, poi sono sicuro che mi ringrazierete per la segnalazione.

Però, stamattina, per radio, non ho sentito "C'è" degli Stadio, ma "C'è" di Luca Carboni.
E non è che sia stata proprio la stessa cosa...

Ora... leggo sui comunicati stampa relativi al lancio del nuovo singolo di Luca Carboni (per l'appunto "C'è" in onda dal 26 ottobre sulle radio nazionali), che la canzone in questione "è stata composta da Luca per gli Stadio e da lui mai eseguita precedentemente".

Ecco, mai eseguita precedentemente... e non poteva rimanere tale???

Praticamente della vecchia (bellissima) canzone non è rimasta una cosa decente: a cominciare dall'interpretazione piatta, senza enfasi, senza sentimento, con le "z" alla bolognese tipiche del Carboni che tanto mi danno fastidio quando canta (sono gusti, che ci devo fare?), accennando ogni tanto qualche (non riuscita) imitazione all'interpretazione del Curreri, fino ad arrivare alla musica appiattita anche questa, con l'arrangiamento che ha sostituito gli archi con la chitarra acustica.
Insomma, una vera schifezza, una canzone demolita, un'interpretazione da dilettante allo sbaraglio alla Corrida di Jerry Scotti.

D'accordo che l'hai scritta tu, Luca, ma mica sei obbligato a cantarla se non lo sai fare!

(penso che, forse, non sarebbero riusciti a fare di peggio neanche Ramazzotti e D'Alessio messi insieme...)

16 commenti:

  1. Ciao Libero, anche per me si tratta di un commento dettato dal mio gusto personale. A me piacciono entrambe le versioni.
    Ripresentare canzoni scritte per altri molti anni fa è una moda ultimamente. Recentemente anche De Gregori ha interpretato la sua Diamante, che aveva scritto per Zucchero. Io penso che interpretare non è facile, la Mannoia è bravissima a dare la sua impronta a testi di origine e stili così diversi. Secondo me una nuova interpretazione aggiunge fama e notorietà ad un brano già noto e lo spinge su nellp'olimpo della musica, purché sia una interpretazione e non solo una cover. La Pausini ha fatto delle cover ultimamente.... In fondo quante versioni ci sono di White Christmas ? Ciao Auguri.

    RispondiElimina
  2. Meno male che hai precisato che sono gusti tuoi...Mi sa tanto che non capisci granchè di musica...
    Ha più diritto Carboni a cantare una sua canzone che tu a dire 'ste cavolate....

    RispondiElimina
  3. "Ha più diritto Carboni a cantare una sua canzone che tu a dire 'ste cavolate...."

    Caro Anonimo, non ho detto che Carboni non abbia il diritto di cantare una sua canzone: ho detto che "non è obbligato" a cantarla.
    Così come io sono in diritto di dire cavolate sul mio spazio, e tu non sei obbligato a condividerle.

    Che erano miei gusti l'ho scritto chiaramente in premessa al post.
    Punto.

    RispondiElimina
  4. Ciao, secondo me i gusti sono gusti ma dare ad un artista come Luca Carboni del "dilettante allo sbaraglio..da Corrida" mi sembra un tantino esagerato ed offensivo.

    RispondiElimina
  5. Ma scusa il testo chi l'ha scritto?
    le parole di chi sono?
    da chi gli sono uscite dal cuore??
    da carboni, giusto??
    allora come dice Vasco:
    FATTI
    I CAZZI
    TUOI!!
    il testo della canzone è davvero emozionante
    e solo un grande Autore come Carboni poteva scriverlo...

    RispondiElimina
  6. azz... non immaginavo che Carboni avesse dei fans così raffinati, complimenti!

    RispondiElimina
  7. Io voglio solo dire che Luca Carboni è un grande in ogni senso e certi giudizi che ho letto in questo sito sono veramente gratuiti e senza senso. Va bene che l'interpretazione o l'artista possano non piacere a qualcuno ma il giudizio deve fermarsi lì. Per quanto mi riguarda adoravo "C'è" degli Stadio ma quando ho sentito la versione di Luca ... per me è un altro pianeta, la adoro e mi ha emozionato molto più della versione originale. Questo comunque è solo il mio pensiero.

    RispondiElimina
  8. "certi giudizi che ho letto in questo sito sono veramente gratuiti e senza senso" ... "Questo comunque è solo il mio pensiero"

    Caro fan di Luca carboni, ribadisco ciò che ho precedentemente scritto al tuo omonimo "Anonimo", e cioé:
    che erano miei gusti l'ho scritto chiaramente in premessa al post.
    A me non piace solo l'interpretazione e l'arrangiamento di Carboni. Punto.
    Sono gusti personali.

    Vi ringrazio cmq per aver lasciato la vostra opinione.

    RispondiElimina
  9. Ma come ti permetti di criticare Luca Barboni, la sua musica oltre che ad essere conosciuta in tutto il mondo dona alle persone quella quiete e quella serenità che nella realtà tutti cercano.
    La prossima volta informati prima di bloggare certi commenti.

    Anonymus

    RispondiElimina
  10. Ma...dico io...hai letto la premessa iniziale?

    E poi, ti sembra logico venire in casa altrui e dare consigli su cosa POSTARE nel proprio blog???

    Ma come sei messa/o???
    Ripigliati, che è meglio! ;-)

    RispondiElimina
  11. Azz, mi era sfuggito un dettaglio, Luca Barboni!!! :-D

    Ripeto: "Ma come sei messa/o??? :-D

    RispondiElimina
  12. Bisogna saper leggere tra le righe di un commento.
    Visto che è stato scritto Barboni invece che Carboni era chiaro che il commento era ironico.

    RispondiElimina
  13. Caro amico..diciamo che almeno hai avuto qualcuno in più che legge il tuo blog....anche se in disaccordo con te..Buon Natale

    RispondiElimina
  14. Buon Natale anche a te, Tiziana... e a tutti i fans di Luca Carboni che sono passati a farmi visita! ;-)

    RispondiElimina
  15. QUANTE CAZZATE HO LETTO IN UN SOLO DISCORSO.. AHAHAHAHAHAHAHA Limitati a dire non mi piace, senza offesa... lascia star la musica e addirittura le recensioni... E' una canzone che nasce dal cervello di Carboni, che la canta e l'arrangia in maniera migliore.. ma d'altronde questo mondo è bello perchè è vario...a volte sentire qualche sfondone, mi fa piacere.. Se a tutti piacesse Carboni mi sentirei 'poco originale' de gustibus..

    RispondiElimina
  16. Aspetta... dimenticavo... tu che dici di odiare la ''z'' di Carboni... in ''C'è'' non compare nemmeno una parola con la ''Z''.. sei un povero prevenuto purtroppo nn è colpa di nessuno.

    RispondiElimina